Dall’avant-garde al brand

Ugo Nespolo

Penso sia un’ottima idea dedicare uno spazio particolare all’arte nel contesto di un evento dedicato al largo consumo come Linkontro. In qualità di artista aperto da sempre alla fruttuosa “contaminazione” tra il mondo del business e quello della creatività, trovo che la Galleria Eccellenza sia il palcoscenico ideale per celebrare il connubio tra produzione commerciale e produzione artistica.

Già all’inizio del secolo scorso le Avanguardie Storiche – e il Futurismo in particolare – instaurarono un rapporto privilegiato con l’industria. Tale connubio sembrava (e sembra ancora) necessario per rendere l’arte più fruibile nella vita quotidiana. La pop art, in fondo, non è altro che questo: il continuo richiamo alla società dei consumi, talvolta ironico, talvolta critico, altre volte emulativo.

Anche la figura dell’artista, che la letteratura ha spesso ricondotto al ruolo di vate, è radicalmente mutata. Oggi, finalmente, il creatore è un uomo del proprio tempo, scevro di pregiudizi fallaci e anacronistici.

Ho lavorato con piacere alle Opere per la Galleria Eccellenza de Linkontro 2017. È un piacere autentico, che corona la condizione intellettuale dell’uomo che vive e sa cogliere il proprio tempo.

Ugo Nespolo


Scopri la Galleria Eccellenza